News

Perchè essere ottimisti sul futuro del lavoro

Abbiamo bisogno di un futuro per tanti, non per pochi.

Ne sentiamo parlare ovunque: la tecnologia, in fase di accelerazione mai vista prima d’ora, sta trasformando il mondo in cui viviamo e, di conseguenza, anche il mondo del lavoro.

Secondo il World Economic Forum, la crescita di nuove professionalità è già in corso e coinvolgerà nuovi settori. Dall’IT alle infrastrutture, dalla medicina all’educazione ne vedremo delle belle. Soprattutto perché le nuove professionalità sono nelle nostre mani e nell’uso che faremo delle nuove tecnologie. Possiamo modellarle sfruttando le opportunità che esse creano per lavorare meglio, in modo più produttivo, migliorando le condizioni lavorative.

Rivedere le nostre skill

Quando parliamo di educazione, di skill, di apprendimento, pensiamo subito ai bambini ed al sistema scolastico. Per realizzare un futuro ricco di opportunità dovremmo cominciare a rivedere questa mentalità, dando maggiore enfasi alla formazione continua degli adulti. Saper cogliere le opportunità è una skill che deve essere coltivata. Non possiamo pensare di essere creativi e saper cogliere l’innovazione se non abbiamo una mentalità aperta al confronto ed al pensiero laterale o critico. Ad oggi, secondo il WEF, ci sono 3 miliardi di lavoratori che potrebbero beneficiare dell’innovazione tecnologica. Il lavoro per ripensare le skill del futuro è un’impresa che non può aspettare. Il set di skill richieste nel mondo del lavoro dovrà essere aggiornate perché diverso è il contesto lavorativo e di retribuzione.

Investire nella propria formazione vuol dire investire su sé stessi, per migliorare le proprie condizioni e creare un futuro pieno di realizzazione personale. Anche coloro che ricoprono lavori importanti potranno essere messi in difficoltà dalle tecnologie dirompenti e i cambiamenti socio economici e culturali che esse determinano.

L’avvento dell’intelligenza artificiale, della robotica ed altre tecnologie dirompenti ed emergenti stanno cambiando l’impatto dell’essere umano sull’economia. Coloro che riusciranno ad avere successo in questo nuovo mondo, e nuovo modo di fare business ed economia, saranno coloro che riusciranno a dialogare con la tecnologia a lavorarci insieme.

Il cambiamento tecnologico

Le recenti innovazioni tecnologiche hanno radicalmente modificato molti aspetti della nostra vita quotidiana, trasformato intere industrie e sconvolto in modo significativo il mercato del lavoro. Sviluppi in settori quali l’intelligenza artificiale, la robotica e l’analisi dei big data stanno dando vita a nuove occupazioni e stanno facendo morire altri tipi di professioni, hanno spostato i compiti e le competenze necessarie. La rapidità con cui questi cambiamenti avvengono non ci lasciano il tempo di renderci conto del cambiamento (quasi). Gli sviluppi che le tecnologie hanno influenzano i modelli di business, determinando la relativa stabilità o volatilità dei futuri mercati del lavoro.

L’evoluzione dell’apprendimento

La misura in cui i lavoratori, sia di oggi che di domani, acquisiscono le giuste competenze per svolgere i compiti sul posto di lavoro è una delle variabili più incisive e incerte per il futuro del lavoro. Esistono alcuni fattori che stanno cambiando il modo di apprendere (e anche di erogarlo):

  • lo sviluppo di curricula aggiornati e più agili rispetto al passato nell’istruzione di base, professionale e superiore, l’accesso incondizionato all’apprendimento da qualsiasi area geografica e gruppo socio-economico;
  • la disponibilità di opportunità di riqualificazione per la forza lavoro attuale;
  • l’apertura e la volontà di apprenderete tutta la vita, sia tra studenti che lavoratori.

La mobilità dei Talenti

Nell’attuale clima economico, la mobilità del lavoro è diventata un argomento di ampio dibattito. I lavoratori, e così i talenti, si spostano da un Paese all’altro per rincorrere diverse opportunità economiche.

E’ necessario però, a livello globale, una regolazione dei conflitti e delle modalità di viaggio e permanenza, avendo un impatto significativo sui mercati del lavoro in diverse aree geografiche.

Sono molte le opportunità che abbiamo di fronte a noi. A Talentika, ci impegnano giornalmente per creare un’offerta formativa, finanziata e non, che possa offrire un valido supporto per il “reskilling”, per coltivare i talenti di oggi e di domani.

Per maggiori informazioni sulla nostra offerta formativa contattaci!





Leave a comment