Social Media Manager e Digital Strategist sono la stessa cosa?

Strategist e social media manager sono la stessa cosa?

Social Media Manager e Digital Strategist sono la stessa cosa?

Oggi stanno prendendo piede sempre più figure professionali in ambito social e digital, ma spesso non sono chiare le differenze e le peculiarità di ogni professione.

Quale è dunque la differenza tra un Social Media Manager e un Digital Strategist? Proviamo a fare chiarezza!
Lo Strategist si occupa di creare la strategia di comunicazione digitale del cliente da ogni punto di vista: tempistiche, contenuti, coerenza tra i vari canali, sponsorizzazione dei prodotti etc. Si consulta prima con il cliente e insieme definiscono mezzi e obiettivi, dopo di che il suo compito è far in modo che gli obiettivi vengano raggiunti, monitorando e aggiornando quando serve la strategia.

Il SMM ha un ruolo più operativo e applica la strategia pensata dallo strategist mantenendola attiva nel tempo e gestendola attivamente

Spesso però, soprattutto se si lavora con piccole realtà e non con grandi aziende, la stessa persona deve svolgere entrambe le professioni e per essere un buon SMM, uno che si differenzia dalla massa, è necessario essere in grado di strutturare una strategia e di saperla integrare, modificare ed evolvere insieme alla gestione quotidiana dei profili social e delle piattaforme web. 

Essere in grado di sviluppare una buona strategia non è però una cosa di poco conto; una pagina facebook con post giornalieri, ma non strutturati, rischia di far spendere soldi e tempo inutilmente. 

Per riuscire a strutturare una strategia che funziona e porta risultati è necessario studiare, osservare le strategie altrui e chiedere consigli a chi già ha esperienza. Per questo è sempre consigliabile, anche se già lavori come SMM, cercare dei corsi o delle consulenze che contengano moduli formativi per far crescere lo strategist che è in te!

Che vita fa un Social media manager?

Che vita fa un Social media manager?

Che vita fa un Social media manager?

Che vita fa un Social media manager?

Come vive un social media manager? Quella figura quasi mitologica, senza volto, che online va di moda, che sempre più persone cercano… 

Che vita fa un Social media manager?
Che vita fa un Social media manager?

Nella mente prendono forma diverse immagini:

  • Un nerd, fisso davanti al pc aperto su facebook manager, che scrolla contemporaneamente la home di instagram su due telefoni diversi, alienato dal mondo e che non risponde se provi a parlare con lui. 
  • Un personaggio vestito alla moda, con gli auricolari collegati ad un telefono super costoso che cammina in centro a Milano con i capelli perfetti e gli occhiali da sole mentre parla con chissà quale cliente.

Che altro? Chi più ne ha, più ne metta! Ma la verità?

La verità è che un SMM è una persona normale, che incontriamo probabilmente mentre siamo a fare la spesa o in un locale a fare un aperitivo.
Solitamente è un libero professionista, quindi ha la possibilità di avere più indipendenza rispetto ad un impiegato e si gestisce il lavoro in base agli impegni.

Per lui l’organizzazione è molto importante: pianifica i post da fare nelle pagine che segue e si tiene dei momenti per rivedere o elaborare nuove strategie e per creare contenuti o incontrare i clienti. 

Vive connesso, quasi 24 ore su 24, non si lascia sfuggire niente e deve essere molto attento: un errore sul web spesso è permanente

Un elemento fondamentale per il suo lavoro è la creatività, quindi legge molto, segue molto i social e resta sempre aggiornato su cosa accade intorno a lui online e offline: l’ispirazione è ovunque, basta cercarla! Molti SMM ad esempio viaggiano, soprattutto se devono creare molti contenuti di qualità. I viaggi sono per loro un mix di relax per poter ricaricare la mente e di missioni strategiche per trovare qualcosa da riportarsi a casa e che lascerà tutti a bocca aperta!

Il nostro corso per Strategist Digitale

Chi è il social media manager?

Chi è il social media manager?

Chi è il social media manager?

Ti sei mai chiesto chi è e che cosa fa il social media manager di una azienda?
Oggi si parla sempre più spesso di nuove professioni, social, social media strategy etc… Ma chi è il SMM? Che cosa fa concretamente? Lo può fare chiunque?

Partiamo da un esempio: quante volte ti è capitato di controllare la pagina facebook o instagram di un locale, dove magari pensi di andare a cena, e trovare post di due anni prima? Provi a scrivere un messaggio, ma nessuno ti risponde. Vai su tripadvisor e trovi recensioni senza risposta e foto datate. Passi a un altro locale.

Purtroppo chiedendo un po’ in giro ad amici e conoscenti scoprirai che capita molto spesso, molti locali vengono scartati per questo motivo. Di contro molti altri con profili social più curati vengono subito scelti perché trasmettono maggiore fiducia. 

Il SMM è la persona che fa sì che un locale sia fra quelli scelti, ma è anche una figura importante per aziende di qualsiasi tipo piccole, medie o grandi. 

Cura i social e l’immagine web del cliente, tenendo i profili attivi e ricchi di contenuti. Spesso si occupa della customer care, rispondendo ai messaggi e alle recensioni secondo la politica decisa in accordo con il cliente.

E’ una figura flessibile ed eclettica, che può decidere se specializzarsi in alcuni ambiti o restare il più trasversale possibile. In pratica è un nuovo lavoro a tutti gli effetti.

E’ una carriera che si può costruire passo passo, ma che non deve essere improvvisata.

I social hanno una ricaduta molto importante sui clienti di un’attività o azienda, e sono oggi una grande risorsa, ma se gestiti nella maniera scorretta rischiano di far perdere popolarità e denaro.

Solitamente un solo SMM ha più clienti, che gestisce da libero professionista con contratti mensili, semestrali, annuali etc. Ma ci sono anche aziende o imprese che decidono di includere la figura nello staff come vero e proprio dipendente.

Come ogni nuova professione quella del SMM non ha ancora un percorso di studio definito, e forse non lo avrà mai, ma non è un mestiere che può essere improvvisato: è bene cercare dei corsi condotti da docenti che hanno già esperienza nel campo e possano guidare gli studenti in un ambito che sembra semplice, ma che ha sotto codici molto complessi. 

Il SMM segue i ritmi del web, di internet, ed esattamente come le nostre connessioni sta diventando un mestiere sempre più veloce e in crescita.

Il 5G è alle porte, bene non farsi cogliere impreparati 😉

Social Media Manager e Digital Strategy sono la stessa cosa?