Chi è il social media manager?

Ti sei mai chiesto chi è e che cosa fa il social media manager di una azienda?
Oggi si parla sempre più spesso di nuove professioni, social, social media strategy etc… Ma chi è il SMM? Che cosa fa concretamente? Lo può fare chiunque?

Partiamo da un esempio: quante volte ti è capitato di controllare la pagina facebook o instagram di un locale, dove magari pensi di andare a cena, e trovare post di due anni prima? Provi a scrivere un messaggio, ma nessuno ti risponde. Vai su tripadvisor e trovi recensioni senza risposta e foto datate. Passi a un altro locale.

Purtroppo chiedendo un po’ in giro ad amici e conoscenti scoprirai che capita molto spesso, molti locali vengono scartati per questo motivo. Di contro molti altri con profili social più curati vengono subito scelti perché trasmettono maggiore fiducia. 

Il SMM è la persona che fa sì che un locale sia fra quelli scelti, ma è anche una figura importante per aziende di qualsiasi tipo piccole, medie o grandi. 

Cura i social e l’immagine web del cliente, tenendo i profili attivi e ricchi di contenuti. Spesso si occupa della customer care, rispondendo ai messaggi e alle recensioni secondo la politica decisa in accordo con il cliente.

E’ una figura flessibile ed eclettica, che può decidere se specializzarsi in alcuni ambiti o restare il più trasversale possibile. In pratica è un nuovo lavoro a tutti gli effetti.

E’ una carriera che si può costruire passo passo, ma che non deve essere improvvisata.

I social hanno una ricaduta molto importante sui clienti di un’attività o azienda, e sono oggi una grande risorsa, ma se gestiti nella maniera scorretta rischiano di far perdere popolarità e denaro.

Solitamente un solo SMM ha più clienti, che gestisce da libero professionista con contratti mensili, semestrali, annuali etc. Ma ci sono anche aziende o imprese che decidono di includere la figura nello staff come vero e proprio dipendente.

Come ogni nuova professione quella del SMM non ha ancora un percorso di studio definito, e forse non lo avrà mai, ma non è un mestiere che può essere improvvisato: è bene cercare dei corsi condotti da docenti che hanno già esperienza nel campo e possano guidare gli studenti in un ambito che sembra semplice, ma che ha sotto codici molto complessi. 

Il SMM segue i ritmi del web, di internet, ed esattamente come le nostre connessioni sta diventando un mestiere sempre più veloce e in crescita.

Il 5G è alle porte, bene non farsi cogliere impreparati 😉

Social Media Manager e Digital Strategy sono la stessa cosa?