Come restare innovativi e innovare il business? Ecco un corso per aggiornarsi, confrontarsi, formarsi, organizzato in occasione del Talentika Summit il 5 di ottobre

>>Scopri QUI il programma del Talentika Summit del 5 ottobre all’Hotel Miramare di Castiglioncello e vieni a trovarci con la tua famiglia: abbiamo percorsi ed attività per bambini e ragazzi di ogni età!<<

Cos’è la Digital Transformation?

In tempi dominati dalla disruption, l’avvento della tecnologia, in modo rapido ed anomalo, sta cambiando la società dalle sue fondamenta. Questo processo di trasformazione si traduce, nel mondo del business, in quella che oggi viene definita la digital transformation.

Innestare percorsi di innovazione per le aziende significa rivedere processi operativi interni, ma anche le modalità di interazione con i clienti e i fornitori. Implica anche il dover progettare nuovi prodotti e servizi digitali, veicolati su nuovi canali online e offline, e capacità di analisi dei dati digitali. Tutto questo, con l’eventualità di coniugare il mondo offline con il mondo online, gestendo infrastrutture, sistemi, applicazioni e servizi in maniera estremamente più flessibile e dinamica, spinti della virtualizzazione e dal cloud. 

Attualmente, la grande sfida per le aziende è fare self-disruption, rompendo con il passato e usare la Digital Transformation per creare business innovativi. Alla base di questo cambiamento si posiziona la formazione: solo un’adeguata conoscenza e la messa in discussione di sé stessi può fare spazio alla trasformazione digitale. 

Perché è importante rimanere al passo con l’innovazione

La paura per la disoccupazione tecnologicamente guidata è dilagante. Storicamente, però, l’innovazione tecnologica crea più posti di lavoro di quanti ne distrugga. Perché le soft skills – ovvero quelle competenze tipicamente umane, come la creatività, il problem solving, il pensiero laterale – sono legate alla sfera umana e non sono replicabili da un robot. La tecnologia consente all’uomo di delegare alle macchine lavori alienanti e ripetitivi, per concentrarsi sulla realizzazione personale. Inoltre, l’avanzamento tecnologico consente di ampliare molte delle capacità umane.

L’innovazione ci offre possibilità che dobbiamo essere pronti a saper cogliere al meglio. Per questo è importante avere un approccio aperto e reattivo ai cambiamenti che stanno plasmando il futuro.

Le ultime ricerche prevedono che attualmente sette lavoratori su dieci svolgono lavori la cui incertezza futura è notevole e che in futuro le conoscenze verranno richieste tanto quanto le soft skills. Soltanto un lavoratore su dieci ha un’occupazione in probabile sviluppo: un dato poco incoraggiante che segnala la necessità di un immediato reskilling.

Quando si parla di lavoro nel futuro, l’unico fattore che viene considerato come motore del cambiamento è l’automazione. Occorre però tenere in considerazione altri trends che, interagendo tra loro, contribuiscono a plasmare il contesto in cui viviamo.

Quali sono questi trends? Scoprili al Talentika Summit il 5 ottobre con il corso sulla Digital Transformation!

Ecco il link dove potrai comprare il tuo biglietto!

L’obiettivo del Corso sulla Digital Transformation

L’obiettivo del corso è attivare o perfezionare l’evoluzione aziendale che oggi le imprese e liberi professionisti dovrebbero mettere in pratica per essere competitivi sul mercato, per innovarsi e raggiungere i propri obiettivi di business. Non solo una trasformazione verso il digitale, ma anche e soprattutto un’evoluzione dei metodi pratici ed umani. Un nuovo approccio di Management per automatizzare ed ottimizzare i processi di business.

Il Corso in Digital Transformation è studiato per comprendere il contesto Impresa 4.0 e suoi elementi caratterizzanti, ma anche per capire il ruolo delle persone all’interno di un contesto caratterizzato da forte interconnessione ed elevati volumi di dati relativi ai processi aziendali e al mercato. Inoltre, il corso professionalizzante è volto a far acquisire le competenze per gestire progetti di sviluppo complessi ed avviare processi innovativi concreti e di successo.

Il programma del corso

Il programma del corso sulla Digital Transformation organizzato in occasione del Talentika Summit è articolato in tre moduli complementari:

Modulo 1) Lo scenario della Digital Transformation e il nuovo ruolo della formazione

Modulo 2) L’innovazione tecnologica raccontata attraverso i suoi protagonisti

Modulo 3) Digital marketing: come lanciare progetti innovativi di successo attraverso i nuovi strumenti del marketing digitale

Al termine del corso sarà rilasciato un attestato di partecipazione.

I partecipanti sono pregati di effettuare la registrazione dalle ore 12.00 alle ore 14.30 presso l’Hotel Miramare di Castiglioncello. Il corso avrà inizio alle ore 15 e avrà una durata di due ore e mezza.

Nella quota di iscrizione al corso, è compreso un light lunch a buffet che avrà inizio alle ore 12.30 presso l’Hotel Miramare di Castiglioncello. Inoltre, sarà allestito un coffee break riservato a tutti i partecipanti al corso.

Acquista subito il tuo biglietto!

A chi è rivolto il corso sulla Digital Transformation?

Il corso professionale sulla Digital Transformation si rivolge a:

  • Consulenti e Imprenditori
  • Liberi professionisti
  • Operations Manager
  • Supply Chain Director
  • Responsabili Pianificazione e Programmazione Industriale
  • Responsabili Trasporti, Depositi, Filiali
  • Responsabili Produzione, Logistica, Acquisti
  • Responsabili Qualità e Sviluppo
  • Responsabili Organizzazione e IT Manager

Chi saranno gli speaker del workshop del Talentika Summit?

La docenza del corso professionale sulla Digital Transformation è affidata a manager, professionisti ed imprenditori del settore che racconteranno la loro esperienza per illustrare come cogliere al meglio ed in qualsiasi ambito lavorativo, le possibilità che la Digital Transformation offre.

Ogni speaker racconterà case history di successo, per contribuire alla presa di consapevolezza degli strumenti che oggi permettono di sfruttare al meglio le opportunità del cambiamento.

Ecco qui gli speaker che troverete l corso sulla Digital Transformation:

MODULO 1 – Lo scenario della Digital Transformation e il nuovo ruolo della formazione

Alessio Pompizzi

Fondatore e CEO di Talentika srl con una pluriennale esperienza nell’ambito della formazione aziendale.

Spiegherà l’importanza di una formazione volta alla realizzazione dei talenti personali, con una completa apertura all’innovazione, per sviluppare le competenze richieste dal mondo del lavoro del futuro.

Diana Pardini

Il ruolo delle soft skill per una formazione che dura tutta la vita come elemento strategico per restare competitivi

Studi classici, lauree in Giurisprudenza e in Scienze della Formazione,  perfezionamento in Filosofia del diritto, Esperta Scientifica  del CAFRE UNIPI, Socia AIF. Da oltre venti anni svolge attività di direzione, orientamento e formazione presso l’Associazione Culturale Eraclito 2000 di Pisa. Coordina la Collana Editoriale Cultura e Formazione Ed.  Campano.

Con la Digital Trasformation la nostra vita privata e lavorativa è destinata ad una vera e propria rivoluzione, sta a noi scegliere se affrontarla consapevolmente o meno.  La chiave di volta è una formazione dialogica, capace di integrare e valorizzare unicità e differenze. Qual è l’anello che non tiene nelle aziende di ogni settore, tipologia o dimensione? E’ la capacità di interagire con gli altri, è l’arte raffinata della relazione. Life Skills, abilità trasversali, Rising Skills, sono le competenze con le quali ci giochiamo il futuro nelle organizzazioni.

Modulo 2 – L’innovazione tecnologica raccontata attraverso i suoi protagonisti

Alessio Semoli

Keynote Speaker per meeting ed eventi ispirazionali aziendali, General Partner & Board Member di PranaVentures, è docente presso l’Università IULM di Milano nel corso di laurea in Marketing e Comunicazione. Crede nell’importanza di innovare positivamente e nello sviluppo delle nuove tecnologie per la crescita di nuove aziende operanti nei settori innovativi.

Parlerà di intelligenza artificiale e di come sfruttare appieno le nuove tecnologie per usarle correttamente nella propria azienda. Illustrerà come gli strumenti dell’intelligenza artificiale possono permettere grandi rivoluzioni nel mondo del lavoro e nella vita quotidiana di ciascuno.

Per saperne di più su Alessio Semoli, visita il suo sito web.

Antonio Laudazi

Umanista digitale, startupper, docente e copywriter. E’ il fondatore di Marte5, agenzia specializzata in tecnologie immersive, oggi parte del Polo Digitale. Consulente per le imprese su strategia e trasformazione digitale e co-fondatore del laboratorio di psicologia e realtà virtuale di Digital Fool.

Le tecnologie immersive nelle loro varie declinazioni hanno sempre aperto spazi concreti all’immaginazione. Oggi, realtà aumentata e virtuale promettono di cambiare le nostre vite e il nostro lavoro. Ma a che punto siamo veramente? Quali scenari ci dobbiamo aspettare nell’immediato futuro e come possiamo trarne vantaggio?

Vai sulla sul sito web di Antonio Laudazi per scoprire di più su di lui.

Riccardo Giorgio Frega

Comunicatore, autore, tecnoentusiasta, politico, avventuriero. Dopo aver fatto comunicazione e management nel mondo della moda e degli eventi e in quello della cannabis legale negli Stati Uniti si dedica alla sua militanza politica con Radicali Italiani. Dal gennaio 2018 è autore e host del Bitcoin Italia Podcast.

Le città e la nostra società si vanno trasformando radicalmente: robotizzazione, intelligenza artificiale, cloud computing. Siamo sicuri che il nostro denaro sia uno strumento idoneo al futuro che ci attende? Il denaro digitale è già qui: ecco come cambierà le nostre vite, i nostri contratti e il nostro mondo.

Parlerà di Blockchain e di smart contract applicato nell’economia del domani.

Stefano Zaccaria

Chiudi gli occhi e ascolta – Il design del suono: linee guida verso una progettazione consapevole

Curioso ed eclettico professionista, con una evidente vocazione al marketing, quello del “Pensiero Laterale” di Edward De Bono e del “Marketing Laterale” di Philip Kotler. Stefano frequenta a Firenze la Facoltà di Architettura, indirizzo Industrial Design, e il DAMS – Discipline delle Arti della Musica e dello Spettacolo a Bologna, indirizzo Industrial Design. Matura una lunga esperienza in aziende del lusso, del design e della regalistica aziendale, con incarichi direzionali in area marketing e commerciale, conducendo importanti progetti di consolidamento e sviluppo, fino a progetti di start-up, focalizzandosi principalmente sull’innovazione dei processi, change management ed apprendimento.

Oggi Stefano è Sales & Marketing Vice President di K-array – Unique Audio Solutions, azienda riconosciuta in tutto il mondo per le sue innovative soluzioni in ambito di audio professionale di alta qualità. L’azienda elabora sia soluzioni e sistemi per concerti, spettacoli ed eventi sportivi di grandi dimensioni, che soluzioni portatili per medi e piccoli eventi, oltre ad una vasta gamma di prodotti da installazione di innovativa tecnologia e design, presenti in diversi segmenti di mercato, principalmente in area retail, hotel, lounge, bar, club, ristoranti e yacht.

Nel suo intervento Stefano fornirà agli addetti ai lavori alcune semplici linee guida su come sonorizzare ambienti di piccole e medie dimensioni con sistemi di diffusione praticamente invisibili, spesso non convenzionali.

Il suono è infatti un elemento che si “muove” intorno a noi in ogni momento della nostra vita. Influenza le nostre emozioni, il nostro umore, persino il battito cardiaco e l’attività cerebrale. Ci fa ballare, piangere, rilassare o correre e soprattutto ci mantiene in contatto con lo spazio in cui viviamo. Conoscere il suono e sapere come lo si può controllare e ottimizzare, è la chiave per una meta-progettazione capace di migliorare la nostra esperienza di ascolto e quindi di momenti fondamentale della vita.

Il suono, come la luce, è un elemento determinante nel creare la giusta atmosfera in un ambiente. Sia questo un negozio, un ristorante o un museo, un numero sempre maggiore di studi dimostra che la musica che viene riprodotta in sottofondo ha la capacità di influenzare lo stato d’animo dei presenti ancor più della luce. Ma, diversamente dalla luce, la percezione del suono non è strettamente legata alla sorgente che lo emette. Questo rende il suono un’entità misteriosa e oscura che troppo spesso è trascurata in fase di progettazione di nuovi ambienti e di ristrutturazione di quelli esistenti. In molte circostanze, la tendenza è quella di scegliere soluzioni sovradimensionate o acusticamente poco efficaci che rischiano di creare più un disturbo che un piacevole e avvolgente campo sonoro.

Lorenzo Pollini

Professore del Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Robotica e dell’Automazione.

Parlerà di robotica e di innovazione.

Per saperne di più su Lorenzo Pollini, clicca qui.

Modulo 3 – Digital marketing: come lanciare progetti innovativi di successo attraverso i nuovi strumenti del marketing digitale

Antonio Ficai

Classe ’72, è un informatico prestato alla marketing. Ha iniziato a progettare siti web fin dal 1996, oggi realizza progetti di comunicazione digitale con l’ausilio di influencer e blogger, dirige la realizzazione di contenuti digitali creativi, gestisce e analizza campagne promozionali sul network.

Il digital marketing ormai ci segue dappertutto grazie ai vari dispositivi posseduti che sono costantemente connessi ad internet. Le informazioni che lasciamo involontariamente sul network con ogni nostra azione, riescono a definire in modo preciso le nostre preferenze e desideri. Violazione o opportunità?

Per saperne di più vista il sito di Antonio.

Alessio Venturi

Il miracolo dei numeri sul web

Professionista di Web Marketing Strategico certificato. Aiuta gli imprenditori ad ottenere risultati concreti e misurabili con un metodo efficace. Per “Risultati”, Alessio intende soltanto NUMERI come l’aumento di fatturato, vendite e clienti, a differenza di quelli che non aggiungono nessun valore reale ad una attività come i like o le visualizzazioni. E’ specializzato in web marketing strategico, perché senza una strategia efficace in grado di legare gli strumenti non può esserci controllo e questo un imprenditore oggi non può proprio permetterselo.

L’intervento racconterà come, attraverso l’analisi del processo di acquisto, un’azienda di Rosignano Solvay nel settore serramenti è riuscita ad acquisire nuovi potenziali clienti dal canale digitale.

Per maggiori informazioni su Alessio Venturi, clicca qui.

Nicola Infantino

Le potenzialità che offre la strategia multi canale

Impegnato da 20 anni nel settore del web marketing e dell’ecommerce, fondatore e Ceo del sito Motoabbigliamento.it, negli ultimi anni ha intrapreso un progetto ominichannel con apertura di punti vendita fisici legati al sito in termini di offerta e comunicazione

Spiegherà l’innovazione del Business tra online e offline, raccontando la sua esperienza nel settore dell’E-commerce e dell’importanza della Data Analysis

Prenota adesso il tuo biglietto: i posti sono limitati!

Seguici su Facebook o su Instagram per rimanere sempre aggiornato sulle ultime news oppure contattaci all’indirizzo comunicazione@talentika.it per saperne di più!