Che vita fa un Social media manager?

Come vive un social media manager? Quella figura quasi mitologica, senza volto, che online va di moda, che sempre più persone cercano… 

Che vita fa un Social media manager?
Che vita fa un Social media manager?

Nella mente prendono forma diverse immagini:

  • Un nerd, fisso davanti al pc aperto su facebook manager, che scrolla contemporaneamente la home di instagram su due telefoni diversi, alienato dal mondo e che non risponde se provi a parlare con lui. 
  • Un personaggio vestito alla moda, con gli auricolari collegati ad un telefono super costoso che cammina in centro a Milano con i capelli perfetti e gli occhiali da sole mentre parla con chissà quale cliente.

Che altro? Chi più ne ha, più ne metta! Ma la verità?

La verità è che un SMM è una persona normale, che incontriamo probabilmente mentre siamo a fare la spesa o in un locale a fare un aperitivo.
Solitamente è un libero professionista, quindi ha la possibilità di avere più indipendenza rispetto ad un impiegato e si gestisce il lavoro in base agli impegni.

Per lui l’organizzazione è molto importante: pianifica i post da fare nelle pagine che segue e si tiene dei momenti per rivedere o elaborare nuove strategie e per creare contenuti o incontrare i clienti. 

Vive connesso, quasi 24 ore su 24, non si lascia sfuggire niente e deve essere molto attento: un errore sul web spesso è permanente

Un elemento fondamentale per il suo lavoro è la creatività, quindi legge molto, segue molto i social e resta sempre aggiornato su cosa accade intorno a lui online e offline: l’ispirazione è ovunque, basta cercarla! Molti SMM ad esempio viaggiano, soprattutto se devono creare molti contenuti di qualità. I viaggi sono per loro un mix di relax per poter ricaricare la mente e di missioni strategiche per trovare qualcosa da riportarsi a casa e che lascerà tutti a bocca aperta!

Il nostro corso per Strategist Digitale